AMARO (mimmo) LUCANO

Ohibò. Che ti combinano i calabresi in quel di Riace e i siciliani a Lampedusa. Alle europee votano in massa la Lega del cattivone Matteo Salvini.

Facendoti venire il dubbio che non fosse tanto vero che gli italiani accoglievano gli africani a colpi di fanfara.

Mimmo Lucano sconfitto in casa propria è solamente l'ennesima prova della distanza tra la narrativa propagandistica e la realtà.

Sarebbe un buon oggetto di studio da parte di istituzioni universitarie indipendenti e oneste... o meglio ancora di quegli organismi privati o semi-pubblici (ovvero: che prendono chissà perché soldi pubblici) finto-indipendenti che rompono le palle da anni a tutto il modo con le fake news, e tutte le altre baggianate.

Non è (solo) la rivincità di Salvini ma è la rivincita della realtà contro l'ipocrisia, contro l'overdose mediatica ed agiografica che ha tentato di avvolgere in un'aureola di santità, manco fosse Padre Pio da portare in processione, Mimmo Lucano, un sindaco indagato per comportamenti non certo limpidi ed ai limiti dell'illegalità.

Ed invece, i Fabio Fazio, i Lerner, i Saviano, le Boldrine e tutto il codazzo dei farisei che vivono lontano anni luce dalla cruda realtà der popolaccio non hanno fatto altro che sparare pallettoni contro il mostro Salvini, che però come un boomerang sono ritornati tutti in fronte a sti fenomeni cor ditino sempre alzato.

Inutile dire che mi sto scompisciando dalle risate.

STEVE BANNON E IL TRAVASO DI BILE

Steve Bannon. Praticamente il DIAVOLO per i komunistelli di mezzo mondo, con annesso travaso di bile.

Per i libertari di tutto il mondo un'aspirazione sacrosanta.

Chi è, cosa pensa, da dove arriva e, soprattutto, dove ci porterà il vecchio Steve? Si, lui: Bannon.

Ex banchiere d'affari, ex produttore di Hollywood, ex leader della destra alternativa, ex gran consigliori di Trump. Ex di tutto ma sempre in.

Ora è più che mai di moda, capello lungo argenteo e camicia nera (parlo di outfit).

Uscito dalla working class entrò alla Casa Bianca (per poi essere sbattuto fuori).

Poi, espugnata l'America, ha deciso di conquistare la testa del popolo di tutto il mondo. Unendo i populisti e i sovranisti d'Europa.

Se è un guru o Belzebù bisognerà aspettare.

Quello che possiamo già dire che chi decide cosa va in scena è solo chi sta dietro le quinte.




Related Posts with Thumbnails